Weekly Newsalert | Financial Regulatory Outlook

Disposizioni di vigilanza; rapporti con la clientela; misure di sostegno per la stabilità dei mercati bancari e finanziari; intermediari bancari e finanziari britannici operanti in Italia; obblighi di trasparenza e modalità di adesione; nuova strategia europea per la cibersicurezza e nuove norme; trattamento prudenziale delle attività sotto forma di software.

Weekly Newsalert | Financial Regulatory Outlook

Requisiti e criteri di idoneità allo svolgimento dell'incarico; recepimento della Direttiva SHRD II; modifiche al Regolamento Emittenti e nuove Istruzioni operative; fornitori di servizi cloud; nuovo regime prudenziale e di vigilanza; governance interna e politiche di remunerazione; strategia in materia di crediti deteriorati; rischio di leva finanziaria; scenari delle prove di stress degli FCM; enti di rilevanza sistemica globale (G-SIIs); rischio di credito; rischio di mercato; analisi comparata per i modelli interni; riconoscimento contrattuale della sospensione della risoluzione; obbligo segnaletico delle controparti e repertori di dati sulle negoziazioni; intermediari britannici operanti in Italia; misure di sostegno per la stabilità dei mercati bancari e finanziari.

Weekly Newsalert | Financial Regulatory Outlook

Obiettivi ambientali riguardanti i cambiamenti climatici; deposito del prospetto e Revoca della Comunicazione Consob sulla trasmissione delle informazioni all’Autorità; poteri di intervento sui prodotti e segnalazioni alle Autorità competenti; obbligo di scambio bilaterale dei margini e Obbligo di compensazione; disposizioni di fallback per l’Euribor; iInformativa Finanziaria; regime di equivalenza dei depositari centrali di titoli del Regno Unito.

Weekly Newsalert | Financial Regulatory Outlook

Comunicazioni di marketing; fornitori di dati di mercato; operatori bancari, finanziari e assicurativi britannici operanti in Italia; rischio sistemico e riserva di capitale; comunicazioni ai repertori di dati sulle cartolarizzazioni; misure di sostegno per la stabilità dei mercati bancari e finanziari.