La Direttiva (UE) 2018/957 sul distacco transnazionale è legge anche in Italia

Le imprese devono garantire ai lavoratori distaccati le medesime condizioni riconosciute al personale locale, applicando ipso iure, se più favorevoli, le stesse condizioni di lavoro e occupazione previste in Italia da disposizioni normative e contratti collettivi di tutti i settori lavorativi, in particolare quelli previsti per i lavoratori che effettuano attività analoghe nel medesimo luogo in cui si svolge il distacco.